31 maggio 2014
Campionato Minialtura 2014 - Chioggia



Il Campionato Italiano Minialtura di Chioggia ha festeggiato la propria conclusione, con una partecipazione che ha superato tutti i record di presenze in questa classe.

E’ stato condotto in modo ineccepibile dal Comitato di regata presieduto dal giudice nazionale Luigi Cuccotti, inviato dalla FIV , ma con il supporto del presidente del PORTODIMARE, giudice nazionale Gianfranco Frizzarin, dalla mitica Emilietta, Michele Michelizzi, Giuliano Marangoni e Francesco Macaluso, che hanno gestito magistralmente e portato a termine le 8 prove previste, con dei campi di regata perfetti.
Il tempo è stato  sicuramente amico  regalandoci regate con vento dagli  8 ai 20 nodi. L’immagine curata con meticolosità da Claudio Caramel è stata ottima.

Venendo ai risultati finali, il nuovo campione italiano Minialtura è Little Wing, scafo portacolori del Circolo Nautico Chioggia e timonato da Enrico Zennaro, assistito dall’olimpionico sloveno Karlo Hmeljak, il Melges 24 di Maurizo Loberto ha egemonizzato la serie, cogliendo ben sette primi di giornata.

Il secondo posto è andato ai campioni italiani 2011 e 2012 del Fat 26 Energy Solution che, guidati tra le boe dall’icona della vela gardesana Oscar Tonoli, si sono imposti nella classifica riservata ai timonieri-armatori, premiata con il Trofeo Sergio Palmi Caramel.

A completare il podio è stato l’Este 24 Garopera Insider, timonato dal campione uscente Raimondo Cappa, velista tra i più esperti e titolati di questo Campionato Italiano Minialtura. A Cappa, e al suo equipaggio composto tra gli altri da Valerio Brinati, è andato anche il premio riservato al migliore tra gli equipaggi composti da non professionisti.

Favolosi i nostri ragazzi di Arkanoe’ Aleali by Montura, liceali padovani, quarti in classifica generale, che hanno ceduto le armi solo ai professionisti e moralmente sono i nostri campioni, per bravura, correttezza e sportività.

La sorpresa è stata quella della classe Meteor, che ha combattuto con onore nella classe Minialtura, primo classificato Meteor e 13° in classifica generale Serbidiola del giovanissimo Nicolo’ Cavallarin, seguito da Strafantino di Massimiliano Ferro e Morbin di Alessando Bagante.

La riuscita del Campionato è dovuta anche alla cornice dello Sporting Club Darsena Le Saline, sede della Manifestazione, dove i concorrenti straordinari ed educati sono stati accolti dallo staff tecnico della darsena che ha eseguito in tempo record le operazioni di alaggio e varo delle numerose imbarcazioni prevenienti da tutta Italia.

Video Day1:

Video Day2:

Video Day3: